Menu

Attenzione alle truffe via e-mail di pagamenti su conti correnti all’estero

La Camera di commercio avverte: attenzione alle truffe via e-mail di pagamenti su conti correnti all’estero

 

Su segnalazione della Polizia Postale di Bolzano, la Camera di commercio informa che recentemente si sono verificate alcune truffe ai danni delle imprese altoatesine. Vittime dei truffatori sono gli addetti ai pagamenti delle aziende, che ricevono e-mail ingannevoli con richieste di eseguire pagamenti su conti correnti all’estero. Le e-mail contengono informazioni così precise e inerenti all’attività dell’azienda che è possibile cadere in inganno.

Le modalità delle truffe più comuni sono due: in un primo caso l’addetto ai pagamenti di un’azienda riceve un’e-mail nella quale gli viene richiesto di effettuare dei versamenti in favore di conti correnti bancari all’estero. L’e-mail sembra provenire dalla persona che nell’azienda ha il titolo per dare l’ordine di pagamento e risulta perciò affidabile.

Nel secondo caso, che è anche quello che si verifica più di frequente al momento, l’addetto ai pagamenti riceve un’e-mail, apparentemente proveniente da un fornitore con il quale esistono rapporti commerciali già da lungo tempo, in cui gli si comunica di effettuare i pagamenti delle forniture su un nuovo conto corrente, sempre estero, e quindi diverso rispetto a quello abitualmente utilizzato.

In entrambi i casi l’e-mail viene inviata da un truffatore, che è riuscito ad avere accesso a informazioni precise relative all’azienda e ai suoi rapporti con i fornitori tramite delle ricerche in internet o tramite l’utilizzo del phishing. Le e-mail sono molto accurate e possono trarre in inganno anche gli addetti e le addette più esperti.

Avvenimenti simili sono delle vere e proprie truffe: una volta effettuato il pagamento sul conto corrente all’estero sarà molto difficile riuscire a recuperare le somme versate. La Camera di commercio di Bolzano consiglia pertanto alle imprese altoatesine di prevenire tali spiacevoli situazioni rivedendo i processi di pagamento. Ad esempio, può essere molto utile effettuare un’ulteriore verifica dei dati del destinatario, in particolare per pagamenti di somme cospicue.

Per informazioni e per segnalazioni è possibile rivolgersi alla Polizia Postale e delle Comunicazioni di Bolzano, tel. 0471 531 413 oppure alla Camera di commercio di Bolzano, persona di riferimento Thomas Wenter, tel. 0471 945 605, e-mail: thomas.wenter@camcom.bz.it.

Vedi tutte le novità
Avete domande?

Contattateci senza impegno.

Sono interessato a
Richiesta
Acconsento al trattamento dei dati secondo il GDPR.